nov 3
2010

Lettera aperta del Presidente

Utente: admin

Lettera aperta del Presidente Luigi Stracuzzi del “MOVIMENTO DI OPINIONE” ai signori membri del Direttivo, ai Soci,  ed agli Utenti.

Carissimi,

sono passati diversi mesi dal giorno in cui il sottoscritto ed uno sparuto numero di  amici:…………… …….hanno voluto dare vita alla “nostra” Associazione.

Oggi, senza tema di apparire presuntuoso, posso dire che lo sforzo profuso da tutti gli iscritti sta dando risultati positivi. Ne è testimone il numero delle iscrizioni in continua crescita. Ciò sta a significare che avevamo visto giusto! In effetti, l’approccio con la nostra Associazione è particolarmente stimolante e sentito perché gli obbiettivi che Essa intende perseguire sono quelli salvaguardati dalla Costituzione, legge fondamentale dello Stato, talvolta, purtroppo, infranti dai Pubblici Poteri, specie nei rapporti con i più deboli. Con buona pace dell’art. 97 della Costituzione. Poiché la Costituzione è un prodotto della “politica”, intesa nel senso più alto, Essa è uno strumento di cui le collettività civili si sono dotate per fondare e indirizzare le regole essenziali della loro convivenza. Noi, quindi, spinti da vero sentimento di fare “politica” nel senso più nobile e leale del termine, ci siamo costituiti in associazione. Non per stare inermi a digerire quello che ci ha somministrato e continua a somministrare la “politica mal gestita”, dove prevaricano  l’interesse personale e l’arroganza, ma per renderci “protagonisti”,  in prima persona, di una svolta. In buona sostanza, e senza falsa modestia, vorremmo essere artefici di “novità”, di programmi seri, di scelte che in un ambito di confronto democratico potrebbero essere portate avanti “politicamente” dalla nostra Associazione, anche ricorrendo strategicamente alle opportune alleanze. Non  saremo tra i primi, anche perché siamo solo dei “neonati”, ma sicuramente, se la nostra Associazione raccoglierà adesioni, potremo collocarci in buona posizione. Sono convinto che operare nel rispetto delle regole di buona convivenza e nel rispetto dei principi dettati dalla Costituzione non sia difficile: basta volerlo e. dare il buon esempio con l’azione. Certamente le persone ragionevoli prima o poi ci seguiranno perché sentiranno il desiderio di rinforzare le nostre fila aderendo alla nostra Associazione. Di esempi concreti di attuali grandi schieramenti politici nati per volontà e costanza di uno o pochi uomini ce ne sono diversi ! Ritengo che ci potrà essere spazio anche per la Nostra Associazione nelle Pubbliche Amministrazioni, a qualsiasi livello: comunale,provinciale e, perché no, anche a quelli ben più alti!  E’ ovvio che l’ambizione “politica” deve essere il nostro credo. Per poter gestire e lavorare nell’interesse pubblico (e quindi dei più deboli) bisogna entrare nella cosiddetta “stanza dei bottoni”. Questo deve essere il nostro obbiettivo. Il cammino è irto di ostacoli e la lotta “politica” – è cosa nota – si fa col “coltello aperto”. Sono sicuro che con la forza che ci viene dall’ “ambizione” di diventare “protagonisti” della “politica sana e corretta” e comunque con la nostra onestà e capacità dimostrata giornalmente nella gestione  delle attività di nostra competenza (attualmente dell’associazione fanno parte imprenditori, professionisti, impiegati, operai, pensionati…) riusciremo nell’intento. Prepariamoci, quindi, per la prossima sfida elettorale ! Cerchiamo consensi, operando con fatti CONCRETI. Colgo l’occasione per ribadire in sintesi quali sono le tematiche di studio e confronto:

a) assistenza socio sanitaria;

b) beneficienza;

c) formazione;

e) istruzione;

f) sport dilettantistici;

g) promozione della cultura e dell’arte;;

h) tutela dei diritti civili e della famiglia;

i) politica;

l) promozione della pace.

Per “rispondere”, alle istanze che potranno pervenire dai cittadini  di tutta la Provincia di Bergamo (Utenti) e volte ad avere “S.O.S.” per suggerimenti e/o interventi volti alla soluzione dei diversi problemi interessanti i settori suddetti (specie nei rapporti con la Pubblica Amministrazione), in ossequio al deliberato dell’ultima Assemblea, informo che alcuni soci, di provata esperienza nei suddetti settori, si sono dichiarati disponibili a costituire un pool per evadere le eventuali istanze di intervento. Il tutto in via gratuita, previa iscrizione all’Associazione. Ovviamente, l’intervento diretto dell’Associazione non potrà essere attivato in relazione alle fattispecie che per loro specifica natura non potranno che essere trattate da professionisti iscritti negli specifici Albi professionali. LUIGI STRACUZZI

 


gen 22
2010

In Italia il Muro è caduto?

Utente: admin

La caduta del Muro di Berlino


ott 17
2009

video Gubbio 2009 -Scuola di Formazione

Utente: admin